Lettera del presidente

Cari amici,

la Pellegrini, che nel 2015 ha compiuto cinquant’anni, è un’azienda che ha nell’evoluzione la sua ragione di continuità. Oggi ha 6.000 collaboratori, cinque settori di fornitura di servizi e una straordinaria vocazione all’innovazione, ma nell’anima resta la stessa del 1965, quando la fondai con molte speranze, molti sogni, e lo stesso entusiasmo che ho anche oggi.

Da allora, posso dire con orgoglio che la Pellegrini è stata pioniera nell’innovazione di questo mercato, non in senso astratto ma in concreto, non a parole ma con soluzioni e realizzazioni tangibili che la hanno fatta diventare un punto di riferimento per il settore.

Così, come nel 1965 abbiamo proposto alle imprese di un’Italia che stava crescendo tumultuosamente la possibilità di risolvere in modo efficiente ed efficace un problema decisivo come quello della ristorazione aziendale, oggi continuiamo a proporre soluzioni innovative per i problemi e le domande che i nostri Clienti, il mercato, ma anche la società ci pone. Come, per esempio, il welfare aziendale o la sostenibilità nei processi produttivi, una cucina non solo sana ma salutare, sempre maggiori investimenti nella ricerca e sviluppo di nuove soluzioni.

La Pellegrini è fatta dalle persone che ci lavorano e cresce insieme a loro, grazie a loro. Le scegliamo con cura, le formiamo con scrupolo, e loro ci ripagano con una qualità del lavoro che è una garanzia per i nostri Clienti. Il loro impegno, il nostro impegno è un valore collettivo che mettiamo al vostro servizio.

La sostenibilità, in particolare, è diventata per noi un faro che ci guida in tutte le nostre scelte. E non parliamo solo di salvaguardia dell’ambiente nei processi produttivi – che pure è fondamentale – ma della sostenibilità economica per tutti i nostri stakeholder e della sostenibilità sociale.

Su quest’ultimo tema, vorrei soffermarmi un istante. La Pellegrini è impegnata nel dare un forte sostegno alla Fondazione Ernesto Pellegrini ONLUS, voluta dalla mia famiglia per offrire un aiuto ai tanti che si trovano in un momento difficoltà. E anche questa è una scelta che si inserisce come un elemento di evoluzione nella continuità.

Evoluzione, perché mostra che la Pellegrini guarda oltre il suo settore di interesse principale.

Continuità perché, in fondo, “guardare oltre” è quello che abbiamo sempre fatto.

Perché noi siamo La Pellegrini.

Il Presidente

Ernesto Pellegrini

 

 

Ernesto Pellegrini fonda la sua azienda nel 1965.
Nel 1979 fonda la Pellegrini Catering Overseas.
Nel 1980 pubblica
La mensa, il primo libro che affronta le problematiche del settore.
Nel 1990 viene nominato Cavaliere del Lavoro.
Dal 1984 al 1995 è Presidente dell’F.C. Internazionale Milano.
Nel 2013 costituisce la Fondazione Ernesto Pellegrini ONLUS.
Nel 2014, attraverso la Fondazione, inaugura il Ristorante Solidale Ruben.
Nel 2014, riceve l’Ambrogino d’Oro dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.
Nel 2015, festeggia il 50° dalla fondazione dell’Azienda

Ernesto Pellegrini è sposato con Ivana e ha una figlia, Valentina, dal 2014 Vice Presidente della Pellegrini spa.